The wind in the violin

EN
THE WIND IN THE VIOLINS

In the ancient lands of Shetland, where the wind whispers stories through green fields, the art of crafting violins intertwines with daily life. The Shetland master luthier describes this land as a “poem of wood, wool, and time,” where farms safeguard a connection across generations, like chapters of a score written by the land itself. 100 islands north of Scotland of which only 15 are inhabited. Cold oceanic climate of Shetland and the renowned wool production of local sheep, rooted in proximity to Norway, lend a distinctive character to this connection between humans, animals, and land. The sound of ancient melodies, almost an echo of the past, adds an ethereal atmosphere to this symphony of tradition and craftsmanship. Horses, companions in this millennial tale, contribute further vitality, enhancing the enduring connection between history, tradition, and nature woven through the centuries.

IT
IL VENTO NEI VIOLINI

Nelle antiche terre delle Shetland, dove il vento sussurra storie tra campi verdi, l’arte di costruire violini si fonde con la vita quotidiana. Il maestro liutaio delle Shetland descrive questa terra come un “poema di legno, lana e tempo”, dove le fattorie custodiscono un legame tra generazioni, come capitoli di una partitura scritta dalla terra stessa. 100 isole a nord della scozia di cui solo 15 abitate Il clima oceanico freddo delle Shetland e la rinomata produzione di lana delle pecore locali, con radici che richiamano la Norvegia, conferiscono un carattere distintivo a questa connessione tra uomini, animali e terra. Il suono di antiche melodie, quasi un’eco del passato, aggiunge un’atmosfera eterea a questa sinfonia di tradizione e mestieri artigianali. I cavalli, compagni di questa storia millenaria, conferiscono ulteriore vitalit√†, contribuendo alla connessione persistente tra storia, tradizione e natura che si intreccia attraverso i secoli.